Storia

Giorgio Scopa è nato a Padova nel 1924 da madre cadorina e padre abruzzese, Michele Scopa, che, pluridecorato, si distinse per meriti militari durante le due guerre. Alla fine dell’ultimo conflitto lasciò la carriera diplomatico-militare e si dedicò alle sue passioni di sempre, la filatelia e la storia. Il figlio Giorgio, spinto dalla famiglia della moglie che per tradizione commerciava in preziosi, intraprese un’attività commerciale nel campo della gioielleria.

In seguito, nel 1956 rileverà a Rovigol’“Oreficeria Giovanni Rigobello” della quale, come stabilito dagli accordi di vendita, manterrà il nome per alcuni anni. La Scelta di porre in primo piano la soddisfazione del cliente è stata premiata dal conferimento, per ben tre volte consecutive, del Premio “Qualità e Cortesia” istituito dall’Unione Camere di Commercio del Veneto. Nel 1982 il figlio di Giorgio, Lorenzo Scopa, cambierà il nome “Oreficeria Giovanni Rigobello” in “Gioielleria Scopa” ed aprirà una sede anche a Ferrara.